Questo articolo è stato letto1155volte!

Successo delle tempestive richieste UILPA e costante assistenza dei colleghi con specifica modulistica.

È con orgoglio che evidenziamo come la tutela delle lavoratrici e dei lavoratori avviene frequentemente dal costante lavoro che i nostri quadri sindacali UILPA, a tutti i livelli, operano sui territori e che anticipano addirittura quelle che sono le corrette e legittime soluzioni dell’Agenzia.

L’esempio, odierno, è la positiva soluzione ottenuta dalla nostra Segreteria UILPA Bolzano che, sin dall’aprile 2020, aveva perorato formalmente in merito alla corretta modalità di computo delle giornate festive e non lavorative all’interno di un periodo di congedo per i genitori lavoratori ex art. 25 d.l. n. 18/2020  che “…i giorni festivi e non lavorativi ricadenti all’interno dei periodi di assenza fruiti, in modo continuativo o frazionato, in base a tale particolare forma di congedo, non debbano essere computati a titolo di congedo”.

La corretta e incisiva richiesta è stata anche indirizzata al nostro Coordinamento Nazionale UILPA Agenzia Entrate che ha provveduto ad investire, con specifica email del 20 aprile 2020, il Responsabile dell’Ufficio Normativa della D.C. Risorse Umane e Organizzazione dell’Agenzia.

Gli esiti, seppur non tempestivi, hanno scaturito i pertinenti chiarimenti della D.C. RUO, qui di seguito pubblicati, coerenti con quanto chiesto da UILPA.

Ringraziamo, ulteriormente, UILPA Bolzano non solo per l’appropriato e tempestivo intervento (che ha fatto da apripista ad altre richieste analoghe di altre sigle nei mesi successivi) ma anche l’ulteriore approfondimento con l’odierno documento esplicativo e per aver predisposto, a beneficio dei colleghi interessati, apposita modulistica qui di seguito scaricabile.

Di Admin