Questo articolo è stato letto711volte!

Nuovi gravi episodi intimidatori e di aggressione nei confronti dei lavoratori dell’Agenzia delle Entrate                                        

La situazione ha assunto dimensioni assolutamente gravi anche per il ripetersi, ormai quasi quotidiano, di episodi intimidatori e di aggressione nei confronti dei lavoratori dell’Agenzia. Oggi, ad Imperia, sono state posizionate sagome impiccate ai cancelli di accesso degli Uffici dell’Agenzia. Nel contesto del clima che ormai si è instaurato il gesto non può essere sottovalutato e va considerato come un grave atto intimidatorio.

Massima solidarietà ai colleghi di Imperia!! Abbiamo già affrontato la problematica nel precedente comunicato e riteniamo che bisogna agire, a tutti i livelli, immediatamente. Non riteniamo sufficienti le dichiarazioni di oggi del dott. Befera: “Il Parlamento modifichi le regole in materia di fisco e riscossione e le alleggerisca” così come ci dissociamo dai vari esponenti politici che cavalcano strumentalmente questi gravi episodi. Riteniamo che anche le OO.SS., con tutti mezzi disponibili, possano mettere in campo iniziative a difesa dei lavoratori oggetto dei frequenti atti di cronaca e della campagna denigratoria che si è aperta nei loro confronti. Come UILPA Agenzia delle Entrate abbiamo chiesto a tutte le OO.SS. di definire iniziative comuni a tutela dei colleghi e che rendano loro giustizia dell’elevata professionalità e dedizione con cui quotidianamente svolgono il propio lavoro al servizio dell’intera collettività.
Roma, 9 maggio 2012                                              Renato Cavallaro

Torna in altoTorna in alto