Questo articolo è stato letto603volte!

In un contesto di stallo delle relazioni sindacali quando invece i temi da affrontare sono molteplici non si può essere attendisti. Necessita, quindi, che progressivamente tutti i temi vengano affrontati.

Con la seguente nota al Direttore dell’Agenzia, nel premettere la sintesi dell’attuale gravoso contesto organizzativo e di carenza di attenzione nei confronti dei lavoratori del fisco, evidenziamo come sempre più di frequente si rileva un uso distorto dell’Audit e del procedimento disciplinare che spesso vengono utilizzate come surrogati delle ordinarie leve gestionali delle risorse umane per sopperire alla diffusa incapacità nel governare gli uffici dell’Agenzia.

Grave risulta essere l’invasività e la perniciosità dei controlli e degli strumenti utilizzati anche nei confronti dell’associazionismo senza finalità di lucro in cui le lavoratrici ed i lavoratori esprimono le loro libertà costituzionalmente garantite quale il democratico e legittimo esercizio di attività culturali, artistiche, religiose, politiche e sindacali.

Il Coordinamento Nazionale