Questo articolo è stato letto3640volte!

UILPA Entrate chiede l’avvio del confronto sul nuovo sistema di incentivazione per il 2016 e gli acconti per gli anni 2014 e 2015.

Con l’allegata nota del 26 novembre u.s. la UILPA Entrate si fa parte attiva e chiede all’Agenzia l’avvio di un tavolo di confronto per definire un nuovo sistema di incentivazione per il 2016, nuovi criteri di erogazione del salario accessorio e, medio tempore, la definizione di accordi che consentano l’erogazione ai lavoratori di acconti sul salario accessorio degli anni 2014 e 2015.

Tutto questo è possibile se si desse corretta e tempestiva attuazione al decreto di riordino delle Agenzie fiscali (D.Lgs. n.157/2015) e si utilizzassero, ai fini degli acconti per il 2014 e 2015, le risorse in bilancio dell’Agenzia così come già in passato abbiamo concordato per annualità pregresse.

Condanniamo, al contempo, l’assordante silenzio di tutte le parti in causa, compreso le altre OO.SS., per l’inattività e l’inutile “attendismo”.

Dopo gli accordi sul FPSRUP 2013 e sulle Progressioni economiche sottoscritti con criteri che come UILPA non abbiamo condiviso e che stanno risultando scarsamente “esigibili”, così come il tempo sta dimostrando,… il nulla!!

Il Sindacato non può limitarsi a confrontarsi su poche risorse riferite a pregresse annualità a fronte di obiettivi pienamente raggiunti da tutti i lavoratori 2 o 3 anni prima!

Bisogna proporre nuovi percorsi di incentivazione!

Bisogna rovesciare le modalità di approccio e non stare sempre a rincorrere qualche modesta “elargizione” della parte pubblica!

Bisogna mettere all’angolo la parte pubblica e lo stesso Governo coscienti che la nostra è un’amministrazione strategica per il sistema Paese e che non può funzionare se non vengono riconosciute le legittime aspettative professionali ed economiche dei lavoratori.

Ecco perché come UILPA Entrate abbiamo chiesto l’avvio di un tavolo di lavoro tra l’Agenzia e le OO.SS. affinché possa aprirsi il confronto su materie quali:

  • l’avvio del “ciclo del budget per il 2016”, gli obiettivi posti in Convenzione per il nuovo anno ed i carichi di lavoro che ne conseguono.
  • Gli indicatori di misurazione del risultato da proporre in Convenzione.
  • I necessari coerenti criteri di erogazione ai lavoratori del salario accessorio per il 2016.

Auspichiamo che su queste iniziative possa crearsi massima convergenza con le altre OO.SS. e che i lavoratori stessi possano manifestare il loro supporto.

Roma, 2 dicembre 2015                                                               Renato Cavallaro

Nota sistema incentivante 2016          Comunicato 2 dicembre