Questo articolo è stato letto1700volte!

Grave attentato intimidatorio è stato perpetrato, lo scorso 9 aprile, ai danni del direttore dell’U.T. di Lamezia Terme.

Ancora uno stimato funzionario dell’Agenzia delle Entrate è stato fatto oggetto addirittura di attentato incendiario della propria autovettura che sostava, in pieno giorno ed in orario di servizio, nel parcheggio antistante l’ufficio.

Tale vile gesto segna una drammatica escalation che vede sempre più spesso vittima i lavoratori del fisco. Infatti, l’assenza di adeguati interventi istituzionali e una politica fomentatrice dell’inaccettabile campagna denigratoria, sta determinando la preoccupante degenerazione che determina il passaggio dalla denigrazione, all’aggressione, agli attentati.

Il Coordinamento Nazionale UILPA Entrate esprime piena solidarietà, in particolare, al direttore vittima diretta dell’attentato e a tutti i colleghi dell’U.T. di Lamezia Terme.

Evidenziamo, inoltre, la tempestiva e significativa presa di posizione della UILPA Calabria che, con l’allegata nota, ha direttamente coinvolto il prefetto di Catanzaro e, ognuno per le proprie competenze, le istituzioni locali ed i vertici dell’Agenzia.  UILPA A PREFETTO   UILPA SU STAMPA

Renato Cavallaro

Torna in altoTorna in alto