Questo articolo è stato letto622volte!

Il 23 aprile u.s. si è tenuta riunione nazionale avente come tema la previsione di una procedura di mobilità straordinaria per potenziare le strutture della D.P. di Bolzano incentivata prevalentemente con l’impegno dell’Agenzia di accontentare l’interessato, dopo un periodo di tre anni di distacco a Bolzano, di essere riassegnato in una sede in Italia di suo interesse. I dettagli nell’allegato comunicato di sintesi UILPA.

L’occasione dell’incontro ci ha anche consentito di richiedere all’Amministrazione di convocarci sui temi complessivi inerenti la tematica “mobilità nazionale” ed in particolare:

  • abbiamo chiesto ed ottenuto rassicurazioni che a breve saremo convocati per la sottoscrizione dell’accordo, come da prassi annuale, di stabilizzazione volontaria delle colleghe e colleghi in posizione di distacco temporaneo.
  • Che si riprenderà ad affrontare la tematica complessiva della mobilità nazionale in un quadro in cui riteniamo si debba tener conto delle massive (per fortuna) assunzioni in AdE; il completamento della procedura di mobilità nazionale in atto con riferimento allo scorrimento in proporzione alle nuove assunzioni; il prendere in considerazione lo “stallo” che riguarda svariate decine e decine di istanza di mobilità sulla base della l. 104; trovare soluzioni idonee a dare riscontro alle aspettative di chi lavora in Agenzia già da molti anni (10-14 anni) e che non avendo possibilità di ricorrere a istituti normativi quali la l.104 o art. 42bis non ha avuto e continua a non avere possibilità di mobilità nazionale.

Vi terremo costantemente informati e parteci!

Di Admin