Questo articolo è stato letto150volte!

Diversamente da altre regioni risulta evidente come in Piemonte l’Agenzia non sa governare gli Uffici, seppur in queste difficili fasi emergenziali, senza che eludere o non applicare correttamente le norme e gli accordi nazionali in materia di sicurezza e Lavoro Agile.

Dopo aver stravolto la ratio stessa del lavoro agile con un accordo regionale, non sottoscritto da UILPA, ne consegue ora che la Parte datoriale si sente anche in dovere di non applicare neanche le stringenti e chiare previsioni del DPCM del 3 novembre 2020.

UILPA Piemonte interviene efficacemente con l’allegato documento.

Di Admin