Questo articolo è stato letto826volte!

I SILENZI DEL GOVERNO E LE MANCATE INZIATIVE ASSUNTE COMPORTANO LA PROCLAMAZIONE DELLO STATO DI AGITAZIONE E L’APERTURA DI UNA NUOVA STAGIONE DI MOBILITAZIONE.

Pubblichiamo il documento con cui ci rivolgiamo necessariamente al Ministro dell’Economia e delle Finanze per le mancate risposte ai temi che la nostra vertenza unitaria aveva posto nelle scorse settimane e nei cui confronti il Governo si era impegnato a trovare soluzioni e ad intrattenere un costante costruttivo confronto con i rappresentanti dei lavoratori. Entrambi gli aspetti disattesi!

Ecco perché la proclamazione dello stato di agitazione direttamente al Ministro. I contenuti della concreta attuazione dello stato di agitazione saranno a brevissimo oggetto di specifico documento e avranno avvio, con modalità e tempistica diversificata, sin dall’inizio del prossimo mese di gennaio.

Il Coordinamento Nazionale