Questo articolo è stato letto3150volte!

Ieri sera, a seguito di una informale riunione con il Direttore Generale ed i vertici dell’Agenzia, che abbiamo fortemente voluto affinché si potessero concretizzare i frutti della vertenza e dello sciopero dello scorso 2 aprile, il Direttore Antonino Maggiore ha annunciato la soluzione delle “criticità” riscontrate in bilancio e che i tagli di circa 30 milioni per ogni annualità, inizialmente previsti, non dovranno essere applicati e, pertanto, è stata fissata per il 16 aprile p.v. la convocazione con all’ordine del giorno la definizione degli accordi per il salario accessorio anni 2016 e 2017 nonché l’accordo sulla terza procedura di progressione economica per il 2019.

In allegato il comunicato unitario e la convocazione.

Il Coordinamento Nazionale