Questo articolo è stato letto2684volte!

Concorso a 403 posti per dirigenti all’Agenzia delle Entrate: censurato in più punti dall’odierna sentenza del TAR Lazio n. 9846/2016.

La citata sentenza, dichiarando illegittimo in più punti il bando concorsuale, in pratica, destruttura completamente lo stesso.

Con estrema sintesi la sentenza dichiara:

  • illegittimo l’art. 6 del bando sulla valutazione dei titoli e fissazione del punteggio in quanto formulato in assenza dello specifico DPCM richiesto dalla normativa vigente in materia di accesso alla dirigenza;
  • illegittima la quota di riserva del 50% rispetto a quella definita per legge del 30%;
  • illegittima la mancata previsione che una quota pari al 50% del numero dei posti disponibile che necessitava fossero messi a concorso attraverso la S.N.A..

Per una corretta ed esaustiva valutazione si rinvia al contenuto della sentenza reperibile al seguente link: sentenza_9846_2016