Questo articolo è stato letto4957volte!

Nel pomeriggio di ieri si è svolta la preannunciata riunione avente per oggetto la Convenzione MEF – Agenzie Fiscali.

La delegazione UILPA, composta da Fabio Pergoloni e Virgilio Tisba, ha fatto presente l’assenza dell’Autorità Politica che a quanto pare ormai considera un semplice formalismo quello che dovrebbe essere invece una importante occasione di confronto.

La UILPA ha sostenuto con forza l’importanza di incorporare il cd c.165 alla convenzione (così come condiviso in più di un occasione con altre OO.SS.) in modo da non attendere “gli umori ” del Ministro di turno e permettendo la velocizzazione della corresponsione degli importi dovuti. Strumento utile al raggiungimento del citato obiettivo è, per la UILPA, un modifica del sistema convenzionale non più al passo con i tempi.

Il Capo Dipartimento, Direttore Generale Dr.ssa La Pecorella ha pienamente condiviso tale proposta revisionista anche sollecitata dal Direttore Generale dott.ssa Orlandi, a cui da parte nostra, va un plauso non solo per la volontà di cambiamento illustrata di recente ma anche per aver apertamente difeso tutti i lavoratori dell’Agenzia dalle ignobili accuse apparse nei precedenti giorni sui quotidiani nazionali.

Come UILPA abbiamo evidenziato inoltre quanto costi allo Stato Italiano la macchina Agenzie Fiscali rispetto agli introiti derivanti dal contrasto all’evasione: solo lo 0.90%!!

Invece di decurtare il salario incentivante, la Pubblica Amministrazione dovrebbe raddoppiare quello 0,90% al fine di poter effettuare un ancora più incisivo contrasto all’evasione che ad oggi ammonta ad una somma incredibile :180 miliardi di euro…pari a 10 anni di finanziarie!!

Abbiamo altresì ulteriormente denunciato che la chiusura indiscriminata di uffici sul territorio italiano, con l’unico scopo di fare “cassa”, costituisce per la nostra O.S. un abbandono di presidi di legalità!!!

Abbiamo rimarcato che per la UILPA, combattere l’evasione fiscale significa abbassare le tasse, dare migliori servizi sul territorio (sanità, scuola, etc), permettere ad ogni cittadino italiano di vivere meglio nel proprio paese, fare investimenti e consentire alle aziende di crescere e creare posti di lavoro, unico strumento che conosciamo per garantire una vita dignitosa.

In chiusura è stato concordato che a partire dal prossimo mese di settembre si istituirà uno specifico tavolo tecnico per apportare le dovute modifiche al sistema delle convenzioni e dei piani aziendali delle Agenzie.

Il Segretario Nazionale Uilpa

(Sandro Colombi)